Autrici varie* – Il cavedio

Fernandel (2011), 128 pagine, 12 euro

*Le autrici: Nadia Terranova, Francesca Bonafini, Mascia Di Marco, Patrizia Rinaldi

Tre donne, tre storie, tre passioni, tre stili e tre linguaggi. E un uomo. Morto, che le ha lasciate tutte in qualche modo vedove. Di fatto. Di sentimenti. Di ricordi.

Quattro autrici (Nadia Terranova, Francesca Bonafini, Mascia Di Marco e Patrizia Rinaldi; l’idea del romanzo è proprio di Patrizia) si misurano ognuna con un monologo in cui confessano all’uomo che hanno amato e che in qualche modo le ha tradite tutte con cinismo e altezzosità, nell’amore e nei principi, il loro punto di vista su di lui e sulla vita che forse lui stesso non ha avuto mai l’umiltà di ascoltare.

Se vi state chiedendo cosa sia un cavedio, guardate bene la foto della copertina del libro e immaginate uno di quei punti luce, piccoli cortili entro cui rimbombano i rumori, le parole, a volte i pensieri dei palazzi.
E questo romanzo è una voce unica che rimbomba in questo cavedio, creando assonanze e distorsioni, nelle storie, nei punti di vista.

Nella vita di Patrizio Zefi – che nel romanzo ha la voce di Patrizia Rinaldi – ci sono state ben più delle tre donne “narranti”: Delle femmine ho avuto quello che ho voluto, quello che mi serviva e pure il lusso del soverchio che non guasta. Sciupafemmine cinico e opportunista, che fa del suo piacere l’unica ragione di vita, nonostante tutto non rimane solo sul letto di morte e viene idealmente circondato da Floriana Terrasanta (moglie siciliana che ha scelto perché era la più sfigata del paese, all’apparenza), Marta Benvenuti, scrittrice e sposata ed Elisa Franzin, giovane attrice da sfoggiare. Continua a leggere