Scrittori in vacanza: Guglielmo Pispisa

La cartolina di Guglielmo Pispisa, che come ho avuto modo di dire è uno dei miei scrittori preferiti, arriva con un ricordo delle sue estati passate mentre tiene per mano il futuro. Preparatevi a un lungo brivido, nonostante la temperatura.

Scrittorinvacanza_pispisa

L’estate, penso per molti, è un tuffo nel passato, nell’infanzia. Dunque nel mio caso è un ritorno agli anni settanta. Per me quegli anni sono le “palazzine”, i mostriciattoli cementizi della modernità. Il progresso che portava con sé una dose di bruttezza come fosse un male necessario per accedere al benessere. Le palazzine, i palazzinari, il rimbalzo metallico di un pallone echeggiante fra le pareti di nudo intonaco della tromba delle scale. Le palazzine, gli anni settanta, l’estate, me bambino che attraverso sereno l’afa agostana stringendo la mano di mio padre. E oggi una riedizione di tutto questo, con me a recitare la parte del padre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...