Cecilia Chiara Santamaria – Quello che le mamme non dicono

Rizzoli *Varia* (2010), 261 pagine, euro 16,50

Per una volta una recensione empatica. Anch’io mamma con istinto materno pari allo zero, cito testualmente questa mamma brillante, autrice del libro Quello che le mamme non dicono (titolo che a sua volta trae da una bellissima canzone di Fiorella Mannoia): La maternità sta a me come a una playmate il noviziato, frase che mi ha spinto ad andare avanti con voracità nella lettura di questo libro.
Dopo aver letto manuali e libri che hanno la pretesa di catalogare e codificare i neonati (e i loro linguaggi segreti… che se sono segreti come fa l’autrice a conoscerli?), di riuscire a insegnarti come farli addormentare (facendo venire sonno a chi lo legge ma non al pupo) e di farti dire sempre No e far sì che il bimbo ne sia entusiasta, mi sono avvicinata a una lettura più di intrattenimento. E ho trovato, invece delle solite perle di saggezza, la condivisione di una condizione, con tutti i tic, le nevrosi, l’ansia da consiglio che questa stimola nel mondo esterno alla pancia.

Esempio ben riuscito (come pochi, anzi pochissimi) di libro nato da un blog molto divertente (www.machedavvero.it). Del blog mantiene lo spirito leggero e ironico, le battute argute, le trovate stilistiche interessanti e non pedanti, la semplicità e la vicinanza con chi mamma lo è già, lo diventerà, ci sta pensando.

Sottotitolo assai evocativo dello stato che precede e segue l’arrivo di un bambino (nel caso specifico, mio e dell’autrice, di una bambina) Dal Pampero ai Pampers alla ricerca dell’istinto materno, apre un mondo di mamme che non vedono l’ora di dirti quanto sia dura la maternità, quanto siano buoni i loro figli e che snocciolano racconti horror sul parto appena vedono la tua pancia.
Quello di Chiara Cecilia è un percorso che parte dal Ma che davvero? scaturito spontaneo come uno starnuto alla scoperta di una gravidanza inaspettata, con tutti i dubbi e dilemmi che ne conseguono e arriva alla consapevolezza che lei, la Porpi (da Polpetta, nomignolo della sua bimba) è diventata essenziale, centrale nella mia vita. Non al mio posto, ma insieme a me. Vicina, più vicina di tutto. E tutto quello che sta in mezzo sono risate, sessioni di sudoku con i mobili per fare entrare la culla, gioie e dolori (Quando senti le sue manine tra i capelli …poi le chiude a tenaglia e te ne stacca una ciocca), tate (Mi sono trovata davanti questo donnone sorridente, con un taglio di capelli indecifrabile e una tutina integrale color giallo canarino. Sembrava un meccanico della Lego a grandezza naturale), e nanne impossibili (La sindrome di Cicciobello, ma al contrario: occhi beatamente chiusi quando era in braccio, occhi automaticamente aperti non appena la mettevo in posizione orizzontale).

Andate a trovare Chiara Cecilia aka Wonderland su:

Annunci

Un pensiero su “Cecilia Chiara Santamaria – Quello che le mamme non dicono

  1. silvio valenti de Wiederschaun ha detto:

    Ogni neonato mi fa pena. E’ ignaro del mondo che lo aspetta. Un mondo e una società governata da lupi e da sciacalli, in cui tutti soffrono: donne, uomini, giovani, adulti, anziani. Non abbiamo neanche la consolazione della Fede. La Chiesa è venale, fa i suoi affari, è aperta al Mondo e leva i suoi alleluia invece che predicare la sobrietà e promuovere la Fede in un Dio vero. Se non siamo atei o agnostici , dobbiamo andarlo a cercare da soli il Dio vero e quando lo abbiamo trovato resta ancora il dubbio che ce lo siamo costruito noi su miisura dei nostri comodi, come il Dio costruito dalle tre religioni del deserto che abbiamo respinto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...