Bimbo chi legge – 01

David Grossman – Ruti vuole dormire e altre storie
Mondadori *Contemporanea* (2010), 91 pagine,  15 euro. Illustrato.

Anche se la mia Nico ha solo 3 mesi e mezzo mi piace leggerle le storie. Magari non capisce, magari sente solo il tono di voce diverso, magari fra qualche mese aspetterà sgranando gli occhi la storia della sera. Piace a lei e piace anche a me. Allora ho deciso con il papà di comprare un libro al mese alla cucciola.
A gennaio abbiamo scelto Ruti vuole dormire e altre storie di David Grossman. Sì, avete letto bene, è lo stesso Grossman dell’epistolario struggente Che tu sia per me il coltello, autore di romanzi e saggi, scrittore intenso e introspettivo che scava dentro di noi e lascia il segno.

Ho visto Grossman che parlava del suo libro da Fabio Fazio (Che tempo che fa del 12 dicembre 2010: clicca per vedere l’intervista) e mi ha incuriosito (fiaba era Perrault, Andersen, i fratelli Grimm e le raccolte curate da Rodari). Non è la prima sua incursione nel mondo dei bambini, ma Ruti vuole dormire è la mia prima incursione nel mondo di Grossman “racconta storie”. Ho trovato finalmente qualcosa di veramente diverso! Non ci sono mostri, streghe cattive e lupi a cui aprire la pancia; via i boschi che fanno paura e i regni incantati pieni di draghi e principesse. Cinque fiabe, anzi, storie, illustrate in modo accattivante e moderno da Giulia Orecchia che raccontano le piccole grandi avventure quotidiane ai bambini e per i bambini.

I racconti
C’è la piccola Ruti che vuole dormire (il primo racconto – Ruti vuole dormire – che dà il titolo alla raccolta) e non vuole andare all’asilo (come la maggior parte dei bambini) e il papà che le dà il permesso, portandola però a immaginare un futuro in cui tutti cresceranno, si sposeranno, avranno bimbi mentre lei dormirà e si perderà tutto.
Far capire a un bambino che ogni persona è unica e speciale, diversa da tutte le altre, ma non per questo è sola non è semplice; con un abbraccio (il racconto è appunto L’abbraccio, pubblicato anche fuori dalla raccolta, come racconto singolo con delicatissime illustrazioni di Michal Rovner, sempre da Mondadori) il concetto è chiaro.
C’è spazio anche per il giallo casalingo, con soluzione a sorpresa e attimi di suspance, che ha come fulcro la sparizione di oggetti in casa (chi non ne ha esperienza?) su cui indaga Yonatan, il piccolo di casa (Yonatan è un vero detective). È commovente il racconto di un gioco fatto (magari da imitare) con il papà (Chi lo vuole un sacco di farina). Come dire, basta poco per far divertire e divertirsi con un bambino, basta mettere in campo un po’ di fantasia, dolcezza e attenzione ai linguaggi dei più piccoli.
Si chiude con L’amica segreta di Rachel, che rimanda agli “amici immaginari”, spesso presenti nella vita dei bambini. Il papà e la mamma di Rachel la accompagnano in questa amicizia, ascoltandola e assecondando la sua fantasia fino a un tenerissimo finale notturno.

Per concludere…
Nessuna morale, nessun “lupo” da imparare a riconoscere ed evitare, nessuna matrigna odiosa da temere. Le piccole cose quotidiane “ad altezza bambino” da scoprire – e riscoprire, nel caso dei “grandi” – con la meraviglia di un cavaliere delle fiabe che trova il  castello incantato in mezzo al bosco intricato. L’amore, l’affetto, sentimenti tangibili per i grandi, rappresentati al cuore dei bambini attraverso la fantasia, l’immaginazione e le storie.

Juliet Linley nel suo blog (qui l’articolo) pone tutte le mamme davanti alla necessità di trascorrere “Tempo Speciale” (Special Time) con i bimbi, tempo esclusivo da dedicare a loro. E allora quale migliore occasione che sedersi accanto a loro e raccontare una storia?

 

Annunci

2 pensieri su “Bimbo chi legge – 01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...