Kate Atkinson – Not the End of the World

Black Swan (2003), 332 pagine, 6.99 sterline

atkinson end worldKate Atkinson è scozzese come Ali Smith e di lei ha la malinconia che avviluppa i personaggi, avvolti spesso nell’ombra della morte, del distacco, della distanza.
Ha il minimalismo di Carver, una semplicità “quotidiana” che le fa raccontare con leggerezza e ironia di due amiche che devono scegliere il regalo per la madre di una di loro, così come di una madre che soffre all’idea che il figlio possa lasciarla per andare all’Università.
Alcuni racconti – soprattutto “Cat Lover” – sono forse troppo lontani dalla sensibilità comune, vanno su una sfera metafisica e “fantastica” che li rende a tratti freddi.In altri, invece, incontriamo personaggi indimenticabili e ci scontriamo con le loro vite semplici ed eccezionali al tempo stesso; ce li immaginiamo andare chi a testa bassa, schiacciato dal peso di una vita che non ha scelto e che vive ugualmente al massimo, chi con la sfrontatezza di una condizione sociale e personale favorevole.C’è mistero, ambiguità in ogni storia; niente è come appare, ci si sorprende sempre arrivati alla fine, quando tutto sembra coincidere con le aspettative e invece viene rivoluzionato da una sferzata che travolge il personaggio e insieme il lettore.

L’amicizia, l’amore, il rapporto con genitori a volte assenti, a volte troppo presenti; le relazioni che nascono in un attimo, si infiammano e finiscono prima ancora di svilupparsi, lasciando un senso di vuoto che forse ha origini ancora più lontane; i figli che hanno voglia di crescere fra le ansie e le angosce – vane – di madri troppo apprensive; la passione di un bambino che ama più di ogni altra cosa i pesci; due amiche che si trovano all’improvviso e per caso a convivere in una sorta di mondo parallelo senza regole ma solo storie pronte per essere raccontate; un incidente d’auto che svela una possibilità di vita “altra”, in una dimensione dove gioia, incredulità e frustrazione convivono insieme con il legame agli affetti più cari.

Una raccolta di storie, a volte intrecciate tra loro da un filo sottile, che lascia un segno emotivo nel lettore; ogni storia suscita un sentimento diverso; ogni racconto è una porta socchiusa da cui sbirciare l’intimo più profondo dei personaggi più diversi e complessi nella loro semplicità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...