Voi siete qui – a cura di Mario Desiati

minimum fax (2007), 264 pagine, euro 12,50

voi siete qui Dieci anni fa raccolte come “Best off” non sarebbero esistite. Il meglio della narrativa italiana era in mano esclusivamente al gusto e alla professionalità degli editor e dei direttori editoriali delle maggiori case editrici e riviste letterarie.
Oggi invece, oltre alle case editrici e alle riviste, c’è la rete, dove si scrivono quantità incommensurabili di racconti, reportage, blog, pensieri, riflessioni, critiche e si pubblicano altrettante riviste “digitali”. In parallelo (non così frequente in realtà il fenomeno, ma senza dubbio in crescita) alla rete vengono pubblicate riviste letterarie di vario taglio editoriale e genere in cui si dà spazio a esordienti e che in qualche modo “interagiscono” con la rete stessa.
È alla rete, alle riviste cartacee e all’integrazione/interazione fra i due media che Mario Desiati, scrittore, redattore della rivista “Nuovi Argomenti” e curatore di “Voi siete qui – Best off 2007” ha rivolto tutta la sua attenzione e la lettura, lunga, lunghissima immaginiamo.
Il sottotitolo della raccolta è “Sedici esordi narrativi”. Sedici scrittori, conosciuti attraverso la rete e le riviste più lungimiranti, e i loro racconti, reportage, pezzi di vita e storie.
Nella prefazione del curatore scopriamo che i suoi punti di riferimento per la “ricerca” sono stati gli esordienti al fine di “progettare una nuova scena, ossia scoprire le novità, assolvere al compito di scouting per nuovi autori, nuovi tipi di scritture da presentare all’editoria e al pubblico dei lettori”.
Ma cosa trova il lettore che sceglie “Voi siete qui?” Trova reportage (“I panni sporchi si lavano in Africa”, sul “percorso” dei vestiti donati alle associazioni e “Lo scasso di Poggioreale”), racconti surreali (“Le suicide de Paris”, su un improbabile suicidio di Paris Hilton e “Una notte qualunque all’Oca Banana”, in cui la morte di Gianni Versace è legata all’ultima notte di Paperon de’ Paperoni), storie di viaggio fisico e mentale (“Balcanica” di Babsi Jones), storie intense che scavano dentro il vissuto di ognuno di noi pur essendo, alcune, lontane e “sperimentali” (“Il pugile”, la storia tenera di un pugile serbo, “Domenica”, sulla perdita che strazia mentre la Storia scorre, “Bocconi”… nascosti nella gamba di un tavolo d’acciaio mentre nessuno guarda e “Muovendoci come gechi”, che merita una lettura lenta per “sentire” l’umanità che trabocca fra le parole, “Venticinque forbici”, racconto che apre la raccolta con una sterzata fra la vita che più reale non si può e la più descrittivamente potente immaginazione); un “reportage” di un vero regista porno (“Fantasilandia”), una narrazione che parte da una potente realtà (“Lampedusa”), una scrittrice che dipinge alla perfezione l’animo e la solitudine di un ragazzo (“Manco un po’”); racconti visionari (“Reincarnazione” e “Gamma Mu”) e un omaggio ad Andrea Pazienza, per ricordarlo, raccontarlo e fotografare ciò che lui è stato per molti (“La delegazione arrivò a Massa senza troppi casini”).

Insomma, c’è il meglio della letteratura italiana contemporanea, il meglio delle riviste letterarie ma soprattutto c’è, da parte del lettore, il godere fino in fondo le storie, i racconti che Mario Desiati ha scovato fra mille, scelto, editato (insieme a Nicola Lagioia) e consegnato alle stampe per la casa editrice Minimum fax. E non è un caso che proprio una delle case editrici più attente agli “esordienti” ci abbia regalato un “Best off” annuale per 3 anni consecutivi.

Best off 2005 – Il meglio delle riviste letterarie italiane a cura di Antonio Pascale
Best off 2006 – Letteratura e industria culturale – Il meglio delle riviste letterarie italiane a cura di Giulio Mozzi
Best off 2007 – Voi siete qui – Sedici esordi narrativi a cura di Mario Desiati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...